Mario Hossen

Acclamato per il suo talento, virtuosità e presenza carismatica sul palco MARIO HOSSEN ha ricevuto la sua formazione musicale a Sofia, Vienna e Parigi. Ha debuttato come solista con un’orchestra all’età di otto anni. I suoi insegnanti comprendevano grandi pedagoghi come Michael Frischenschlager e Gérard Poulet. Come solista di concerti di riconoscimento internazionale, Mario Hossen si è esibito con rinomate orchestre come l’English Chamber Orchestra, l’Orchestra Sinfonica di Tchaikovsky della Radio di Mosca, l’Orchestra Bruckner Linz, l’Orchestra della Scala di Milano, l’Accademia di St. Martin in the Fields, la Royal Philharmonic, l’Orchestra Sinfonica del Messico, l’Orchestra Sinfonica della Radio di Praga, l’Orchestra Nazionale di Radio Bulgaria e la Filarmonica Nordwestdeutsche. L’attività concertistica di Hossen lo ha portato negli USA (Carnegie Hall), in Austria (Vienna Konzerthaus, Brucknerhaus Linz), in Svizzera (Victoria Hall Ginevra, Tonhalle Zürich), in Spagna (Auditorio Nacional Madrid, Palau de la Música Barcellona, Festival Internazionale de Santander), in Canada, Messico, Cina, Russia (Tchaikovsky Hall Mosca) e Giappone. Ha lavorato insieme a musicisti come Vladimir Fedoseyev, Bruno Canino, Philippe Bernold, Leslie Howard, Guenter Pichler, Adrian Oetiker, Gérard Causse, Vladimir Mendelssohn, Boris Mersson, Leon Bosch, Dominique de Williencourt, Georges Pludermacher e Jean-Bernard Pommier, per citarne solo alcuni. Univ. Prof. Dr. Mario Hossen è direttore artistico dell’Orphica Camerata e dell’Arte Internazionale di Musica Orpheus, Vienna. Mario Hossen è un artista alleato con “Thomastik Infeld” di Vienna e suona un violino di Giovanni Battista Guadagnini, Milano 1749, prestito della collezione Österreichische Nationalbank. Detiene il prestigioso premio bulgaro per il 2015 – Musicista dell’Anno 2015 assegnato dal Comune di Sofia e da FM Classic Radio.